BUDO EDUCATION

2019_3_1011_02a.37

 

Progetti realizzati nell’ambito del Programma operativo FSE 2014 – 2020
della Provincia autonoma di Trento, con il cofinanziamento dell’Unione europea –
Fondo sociale europeo, dello Stato italiano e della Provincia autonoma di Trento.


LO SPORT: per i giovani lo sport è sempre un’esperienza piacevole. Lo sport, quando viene trasmesso in modo corretto, contiene aspetti educativi di grande valore, in grado di lasciare un segno tangibile nella costruzione della personalità dei giovani. Una delle forme sportive più educative in assoluto la troviamo nelle arti marziali, disciplina che proviene da una cultura millenaria dove lo scopo era, ed è, creare persone forti fisicamente e psicologicamente equilibrate.

Destinatari

Allievi che manifestano una carenza nell’equilibrio psico-fisico attraverso comportamenti che denotano una generale difficoltà di concentrazione ed iperattività, si approcciano ai compagni in modo problematico con manifestazione di aggressività e problemi di autocontrollo, in alcuni casi presentano disturbo oppositivo provocatorio.
Sono studenti che presentano atteggiamenti sedentari e pigri, sfiducia nelle proprie abilità fisiche, atteggiamenti spesso associati a difficoltà di socializzazione.
Le scuole coinvolte sono: IC ALDENO – MATTARELLO, IC CIVEZZANO, IC RIVA 2, IC TRENTO 3 e IC VALLE DEI LAGHI.

Obiettivi generali

Le finalità del metodo Budo Education sono:
– incentivare l’attività sportiva come momento catartico (rasserenatore, distensivo) per le tensioni accumulate;
– incentivare l’aggregazione giovanile e sviluppare percorsi di crescita interiore e sociale al fine di prevenire fenomeni di emarginazione;
– sviluppare nei giovani una visione di gioco cooperativo e non agonistico in modo da potenziare i contatti umani indipendentemente dalla propria fisicità.

Programma

La parola “Budo” è una termine giapponese, costituito da due ideogrammi (BU – DO) che, letteralmente, significa “la via per fermare il combattimento”, ovvero per tornare alla pace, con tutto l’indotto che nasce dal raggiungimento di tale obiettivo, a livello individuale e comunitario.
Le discipline marziali, oltre che essere un ottimo esercizio fisico che coinvolge tutto il corpo, sono in grado di trasmettere quei valori di collaborazione, fiducia e rispetto, che stanno alla base di ogni relazione, al di là di qualsiasi diversità etnica, religiosa, culturale, ecc.

Il metodo del Budo Education è soprattutto un “METODO FISICO”, dove con l’allenamento e l’educazione del proprio corpo si inizia prima a capire tramite il corpo stesso, per poi formare la mente, educando e sviluppando l’intelletto. Un linguaggio particolarmente adatto ai bambini, dal momento che loro stessi si definiscono in gran parte attraverso il movimento e la fisicità.

In collaborazione con ASSOCIAZIONE PROVINCIALE TRENTINA YOSEIKAN BUDO – APTYB.